Vandali bruciano croce di Freita: “Atto vergognoso

Livigno, 17 novembre 2015 – La croce di Freita data crocealle fiamme. Di nuovo. La croce in legno, chiaro simbolo del cristianesimo, proprio nelle settimane precedenti era stata, infatti, oggetto di un medesimo atto vandalico. Accanto alla croce vi è una casa privata, le fiamme fortunatamente non l’hanno intaccata. Poteva andare peggio.

Difficile, dunque, al momento comprendere la reale matrice dell’esecrabile atto avvenuto nellalocalità livignasca di Freita, poche case sparse e abitanti da sempre abituati a lavorare sodo, soprattutto profondamente ancorati alla fede cristiana. Un gesto inqualificabile ritenuto anomalo dai residenti e guardato con perplessità mista a inquietudine. Del resto anche don Alberto Erba, coadiutore di Livigno, è sconcertato. “Un atto vergognoso – dichiara il sacerdote – .Negli anni passati non mi risulta si siano registrati vandalismi di questo tipo. E’ molto strano anche perchè siamo una comunità con tradizioni cristiane particolarmente solide. Non abbiamo assolutamente idea su chi possa essere stato a compiere tale vile gesto, ma non penso ci sia alle spalle qualche movimento particolare o fanatico. O almeno speriamo di no, ma chi può dirlo con certezza? E’ necessario vigilare con particolare attenzione perchè bruciare una croce non è atto normale. Ferisce molto i nostri sentimenti e i nostri fedeli”.  La croce ora è completamente carbonizzata e giace sul suolo. Sul luogo sono giunti i volontari Vigili del Fuoco di Livigno.

di GABRIELA GARBELLINI (ilgiorno.it)

RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *