Valanga sul Sorapiss È marcato il grado di allerta

CORTINA. Allarme valanghe in quota. La neve fresca caduta copiosa nei giorni scorsi, insieme con le temperature non troppo alte, ha fatto sì che il grado di allerta per la caduta di salvine passasse da moderato a marcato. E proprio ieri una di medie dimensioni si è staccata dal versante di Punta Nera, nel gruppo del Sorapiss a Cortina.

A dare l’allarme alcuni sciatori che hanno visto un “collega” sparire dalla pista Vitelli. Immediata la chiamata al 118 di Pieve di Cadore, che ha inviato l’elicottero per un giro di ricognizione, visto che si temeva che l’uomo fosse rimasto coinvolto e insieme a lui altre persone. Pronte a intervenire anche le squadre del Soccorso alpino di Cortina, con le unità cinofile.

Fortunatamente il sopralluogo ha escluso la presenza di persone travolte, anche perché lo sciatore intravisto dai testimoni era in realtà sceso lungo un altro percorso con un amico.

Negli ultimi giorni è nevicato in quota e gli apporti nevosi sono stati dai 10 ai 25 centimetri nelle Dolomiti a 2000 metri e a 1600 metri nelle Prealpi, portando il grado di allerta valanghe da moderato a marcato. Anche se la neve si va assestando, permangono le condizioni di instabilità superficiale, che causano distacchi spontanei anche di media grandezza lungo i pendii ripidi oltre i 2000 metri. Col temporaneo soleggiamento, poi, è prevista un’intensificazione dell’attività valanghiva spontanea. Oltre i 2000-2200 metri, sono critiche le situazioni dove ci sono depositi di neve “ ventata”, dove saranno possibili distacchi di lastroni anche con debole sovraccarico.

A ieri, a Piz Boè a terra c’erano 147 centimetri di neve, 124 sul monte Ornella ad Arabba, e 110 a Ra Vales a Cortina. Una quarantina di centimetri sono caduti anche tra Falcade, ZoldoAlleghe e Frassené.

Nonostante questo, gli spessori di neve al suolo e l’estensione della copertura nevosa sono di molto inferiori rispetto ai valori medi di riferimento. Per quanto riguarda poi le piogge, queste hanno incrementato assai poco le portate del Piave. Il Boite rispetto alla media è ancora sotto del 20-25%, il Cordevole del 35-40%, il Padola della metà.

di corrierealpi.gelocal.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *