Strada dì accesso a Forcai: sollecitata la sistemazione

ERTO E CASSO – C’è aria di tensione tra V amministrazione comunale di Erto e Casso e alcune famiglie che abitano in località Forcai. Un rappresentante di questi nuclei di residenti si è infatti lamentato per la mancata sistemazione della strada di accesso allaborgata. Stretta e ripida, priva di asfalto e di illumina-zione, la carreggiata è in realtà una mulattiera sulla quale «si possono arrampicare soltanto i mezzi cingolati e i trattori» «Non è la prima volta che malati e infortunati vengono portati a spalla in barella a f on-dovalle – sì legge in una nuova nota di protesta -. Sono anni che in municipio ci dicono esistere i fondi e il progetto. Ma i lavori non partono. E pensare che nel 2003 abbiamo persine scritto ali’allora capo dello Stato, Carlo Azeglìo Ciampi, per denunciare le nostre condizioni di vita».

Secondo i firmatari, a Forcai il quadro è pessimo e in tanti sono costretti ad abbandonare le casedurante l’inverno a causa dell’impraticabilità per ghiaccio della stradina di accesso. Ma il sindacoLuciano Pezzin respinge al mittente ogni accusa. «Abbiamo in cassa un fondo di 400 mila euro e un progetto del tutto nuovo rispetto a quello che alcuni anni fa è stato bocciato dai diretti interessati»,ha detto il primo cittadino.

fonte Messaggero del Veneto

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *