LIBERARE I FONDI PROMESSI AL COMELICO

Articolo di agenparl.it

(AGENPARL) – Roma, 29 set – Il capogruppo del Pdl Dario Bond assicura massimo impegno in Veneto perché sia sbloccata l’erogazione dei fondi promessi al Comelico per la realizzazione della pista “Campo”. Nel corso dell’incontro promosso a Venezia dallo stesso Bond tra il sindaco di Comelico Superiore Mario Zandonella Necca, il vicepresidente della società Alta Val Comelico Rinaldo Tonon e i tecnici regionali, gli amministratori dell’Alto Bellunese hanno chiesto che la Regione tenga fede all’impegno finanziario assunto tra il 2005 e il 2006 per sostenere parte dei costi di realizzazione dell’infrastruttura turistica. “La prossima settimana inizieranno i lavori – riferisce Bond – finanziati in buona parte dalla Regione del Veneto tra il 2005 e il 2006 per un totale di circa un milione e 400 mila euro su una spesa complessiva di due milioni”. “Il rilancio turistico del Comelico passa attraverso questo progetto atteso da anni e finalmente in dirittura d’arrivo – commenta l’esponente bellunese del Pdl – Cercheremo di fare in modo che la somma sia liquidata indipendentemente dal termine del 31 dicembre 2012, termine fissato per l’erogazione del finanziamento pena la sua cancellazione, nonostante le difficoltà attuali di cassa del bilancio regionale”. Del milione e 400 mila euro di finanziamento, 745 serviranno per la realizzazione della pista (lunga tre chilometri), i restanti per l’innevamento programmato. Altri 600 mila euro saranno messi dalla ditta che si è aggiudicata l’appalto. “La realizzazione della pista “Campo” – ricorda Bond – rappresenta il primo deciso passo verso la riqualificazione del comprensorio e la realizzazione del grande carosello con l’Alto Adige. E’ nell’interesse di tutti trovare una soluzione per garantire questo finanziamento deliberato circa 6 anni fa. Non è pensabile che un ente pubblico non riesca a onorare un impegno preso attraverso un preciso provvedimento. In ballo c’è il futuro di una porzione importante dell’Alto Bellunese”.
Lo rende noto la regione Veneto.(articolo scritto da com/cic).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *