Le vette di Bellò per ricordare Cristina Castagna

TORRI. Stasera, alle 21, allo Spazio Torri

Le straordinarie immagini delle imprese compiute sulle più alte vette del mondo, che lo hanno iscritto di diritto tra i grandi alpinisti, ma anche quelle delle montagne di casa nostra, dall’Altopiano di Asiago alle Piccole Dolomiti; e ancora gli aneddoti, le testimonianze, i racconti. Sarà l’alpinista e scrittore Tarcisio Bellò il grande protagonista dell’appuntamento organizzato dall’Associazione Noi-circolo “Spazio Torri”, che si terrà stasera alle 21 nella sala parrocchiale Brunello (ingresso libero). Una serata rivolta non solo agli appassionati della montagna, ma aperta a tutti e che gli organizzatori hanno voluto titolare : “Dalle Alpi Vicentine all’Himalaya: scalate, libri, aiuto umanitario”, sintetizzando così lo spirito delle imprese dell’alpinista vicentino. Bellò racconterà le spedizioni su Everest e K2 e le tante scalate in prima ascensione su vette prima di lui inviolate. Imprese, ma anche libri: sono diverse infatti le pubblicazioni di Bellò – la più recente riguarda due volumi sul tema dell’alpinismo invernale sulle Piccole Dolomiti- così come numerosi sono gli articoli monografici comparsi su diverse riviste. Durante la serata l’alpinista, oltre a portare la propria testimonianza, sarà a disposizione per soddisfare le curiosità dei presenti. Obiettivo dell’appuntsmento è anche quello di ricordare l’alpinista valdagnese Cristina Castagna, per tutti “El Grio”, morta sul Broad Peak nel Karakorum il 18 luglio 2009. E così i soci del circolo “Spazio Torri”, grazie all’aiuto di alcuni sponsor, faranno una donazione a Tarcisio per sostenere la realizzazione del Centro Alpinistico dedicato alla giovane Cristina Castagna. Il rifugio verrà costruito nel villaggio pakistano di Gothulti, battezzato gemma dell’Hindukush perché è inserito fra le straordinarie bellezze ambientali di un’imponente catena montuosa al nord del Pakistan. Per ulteriori informazioni sulla serata è possibile contattare il numero 0444.387158. N.G.

di www.ilgiornaledivicenza.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *