La Pitina della Val Tramontina

La Pitina della Val Tramontina,salume di carne di pecora o pitinacapra,presidio Slow Food, nasce dalla tradizione di recuperare la carne magra di animali adulti.La polpa ripulita,di grasso e tendini,è tritata con aggiunta di lardo e pancetta di maiale e impastata con sale e pepe,vino,aglio ed erbe di montagna.Compattata a forma di polpetta  viene passata in farina di mais e affumicata un paio di giorni. La Pitina fresca si mangia cotta, in burro e polenta. Stagionata circa 60 giorni si puo gustare anche a fette come salume.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *