La mostra del Bambin Gesù delle mani

Articolo di  ArezzoNotizie.it

Al termine la mostra del Bambin Gesù delle Mani. Quasi 3000 i visitatori.

In via eccezionale, un ultimo weekend d’arte a Chiusi della Verna.
Un ottimo risultato per la mostra che ha portato a Chiusi turisti da tutto il mondo, tanto da concedersi ancora un ultimo weekend dell’1 e 2 Ottobre.

Chiuderà definitivamente il 2 Ottobre alle 18.30 la mostra dell’affresco di Pinturicchio a Chiusi della Verna. Due mesi e mezzo, da metà Luglio, in cui è stato possibile ammirare un’opera di valore internazionale, come avevano dimostrato le precedenti esposizioni in sedi di prestigio come il Guggenheim di New York, solo per citarne una.
Merito della cura con cui l’Associazione Podesteria di Michelangelo ha organizzato l’evento, assieme a Quadrata Comunicazione, ma soprattutto grazie al coordinamento scientifico della Fondazione Guglielmo Giordano, e al supporto degli sponsor Listone Giordano, Reale Mutua Assicurazioni e Banca Reale, che hanno reso possibile l’apertura e le successive proroghe richieste dal grande afflusso di pubblico.
Ad oggi, oltre 2700 persone hanno infatti visitato l’antica Podesteria di Michelangelo per ammirare il Bambin Gesù delle Mani. In alcuni casi sono state anche organizzate visite guidate ad hoc per raccontare ad un pubblico affascinato la storia di questo intrigante dipinto. Fra tutte, quella della sezione Soci Coop di Bibbiena, che ha partecipato attivamente al racconto delle vicende dei protagonisti della mostra, dall’autore Pinturicchio, al suo committente Papa Alessandro VI Borgia, alla sua amante, Giulia Farnese, a cui sono da attribuirsi le mani di Madonna visibili nel dipinto.
Perché gran parte del successo dell’evento è comunque merito della storia incredibile che è nascosta tra le trame del dipinto. Un Papa, la sua amante, un bambino. Due delle più potenti famiglie italiane, i Farnese e i Gonzaga, in lotta per una gloria che passa attraverso corruzione e tradimenti. Una storia di seduzione e di potere, così lontana nel tempo ma incredibilmente così familiare anche ai giorni nostri, narrata dalla voce di Arnoldo Foà in un coinvolgente racconto visibile all’interno della mostra.
La mostra, che ha ricevuto il patrocinio della Regione Toscana e di molte altre Istituzioni locali, sarà aperta anche l’1 e 2 Ottobre, con orario 9.30 – 12.30 e 15.30 – 18.30. Un’ultima occasione per  un tuffo nell’arte, nella storia e nei paesaggi rinascimentali di Chiusi della Verna.
Info mostra “Il Bambin Gesù delle Mani”
Fino al 2 Ottobre 2011 |  Orario: tutti i giorni, 9.30 – 12.30 e 15.30 – 18.30
Ingresso: € 4,00 intero – €2,00 ridotto
Podesteria di Michelangelo, P.za San Michele 1, Chiusi della Verna (Ar)
Tel.             0575-599357       | email: info@michelangelo.it | web: www.michelangelo.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *