La montagna incantata..la gran becca..il mio Cervino

Ogni montagna ha ,indubbiamente ,il suo fascino,tutte sono bellissime ,anche le meno note e le meno alte,tutte ti sanno regalare momenti unici e indimenticabili, che però ti devi guadagnare, ma nel profondo più vero del mio cuore ,ce n’è una che mi sa emozionare ,oltre rendermi felice..
Questa montagna è il Cervino, già all’inizio valle ,quando si vede nettamente l’ardita piramide che poi scompare fino in fondo alla valle ,quando ormai si è al suo maestoso cospetto, mi manca il fiato per l’emozione nell’ammirare quelle linee perfette che sono le sue creste ,che sembrano portare in tre salti direttamente in cima..
Mi viene in mente quella volta che ,da ragazzo ,siamo saliti all’Oriondè,ai piedi della sud e abbiamo attraversato i ghiaioni sotto tutta la parete,dalla cresta del leone a quella del furgen,per scendere ,tra fantastiche e un poco pericolose morene ,fino a plain maison e poi a Cervinia..
Paesaggi fantastici quasi a sottolineare la maestosità dell’ambiente ,dove io ragazzo ingenuo e sognatore ,come adesso del resto, continuavo al alzare la testa verso il punto culminante di questo colosso..e cominciavo a far crescere il mio sogno più grande e bello…purtroppo non ancora realizzato..
Oppure quella volta che con gli amici sono salito a croce carrel,il punto dove il primo salitore della via italiana,morì di sfinimento dopo aver portato giù dal monte e in salvo il cliente ed amico che era insieme con lui..A parte l’emozione nel ricordare il gesto della grande guida ,mi sembrava di essere alla porta sacra di una cattedrale bellissima e unica ,che però mi incuteva timore e rispetto reverenziali..Non mi sono mai più sentito così piccolo e debole davanti ad una montagna..
Adesso mi piace uscire dal paese e fermarmi ,poco sopra Cervinia alla cappelletta dedicata ai morti del battaglione Cervino ,annientato in Russia nella seconda guerra mondiale e mentre guardo e ricordo sulle lapidi i nomi dei ragazzi che una cosa inutile e dannosa come la guerra ,ha portato via alla vita,la becca sembra guardarmi invitante e benevola ,come a voler ricordare anche lei ,i suoi figli migliori..
A volte mi siedo sui prati intorno ,pieni di colorati e bellissimi fiori e guardo ,con l’occhio dell’innamorato ,quella che per me è ,la montagna più bella del mondo..
Mi sembra di vedere,moltissimi anni fa , la corsa verso la cima di Carrel e degli altri che mentre salivano dall’italia ,il 14 luglio ,vedevano il rivale inglese salito in cima dalla cresta svizzera e scendevano delusi, per poi trovare al Breuil ( cervinia ) il rappresentante della nuova patria ,l’Italia, per spronarli a ritentare. E a tenere alto il nome del neonato club alpino nazionale…
La cosa riuscì 3 giorni dopo e per chi sale la becca ,non c’è paragone ,fra le due vie ,molto più bella quella che sale dall’Italia..
Per chi guarda il Cervino ,è la cresta di sinistra,quella che si chiama cresta del Leone,che con ,quasi un unico salto ,arriva all’intaglio del pic Tyndall,per poi proseguire con la testa della montagna ,fino in cima…Dicono che come difficoltà non sia molto difficile,ma sono convinto che ,a livello di vie normali , come impegno fisico e psicologico ,non sia facile,anche perchè ,in molti punti è leggermente aerea..Sarà così ,o è solo un modo per giustificare la mia paura di tentare di mettere i piedi sul mio sogno più bello?? Non lo so,so solo che qualora riuscissi a mettere i piedi sulla cima ,piangerei dall’emozione e reciterei il famoso brano di Zaccaria dopo aver visto Gesù con i suoi genitori al tempio,perchè ormai vecchio non ci sperava più…ORA LASCIA O SIGNORE CHE IL TUO SERVO VADA IN PACE SECONDO LA TUA PAROLA, PERCHE’ I MIEI OCCHI HANNO VISTO LA TUA SALVEZZA..a me piace dire che scalato il Cervino ho realizzato tutti i miei sogni e un poco è vero ..quindi potrei anche smettere di mettermi in gioco sulle montagne..avrei potuto dire ,potrei anche morire,ma mi sembra un po’ esagerato e tragico…
EMILIANO

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *