L’ Oratorio di Cuney a 2652 metri (Santuario (Oratorio) di Cuney è il più alto d’Europa).

Il rifugio “Oratorio di Cunéy” è situato nella conca di Cunéy, a fianco dell’omonimo santuario, ed è il luogo ideale per escursioni e come punto di ristoro. La prima costruzione, risalente agli inizi del ‘900, era adibita a ricovero per i pellegrini, che con i loro muli salivano a pregare nel santuario ed in seguito fu impiegata come stalla negli anni ’50. Nel 1982 fu attrezzato un locale invernale, l’intera struttura fu poi ristrutturata ed inaugurata nell’agosto del 1994, potendo così accogliere al meglio tutti gli amanti della montagna. Ha una capienza di 27 posti letto.

Il Santuario (Oratorio) di Cuney è il più alto d’Europa. Si trova in una bella e panoramicissima conca rinserrata tra la Becca del Merlo e la Becca di Fontaney presso alcuni laghetti . La tradizione racconta di una statua della Madonna trovata lassù da alcuni pastorelli e poi trasportata nella chiesa parrocchiale di Lignan. Ma … miracolo! quella statua non voleva saperne di stare nella chiesa e così se ne tornò lassù dove era stata rinvenuta … Da ciò il passo per la costruzione di un Santuario dedicato alla Madonna della neve (una delle migliaia di Madonne esistenti sulle nostre montagne) fu breve. La prima costruzione, una semplice cappella, fu ultimata nel 1659. Come tutti gli edifici che sorgono a quelle quote, però, essa cadde rapidamente in rovina finchè, nel 1869, venne riedificata nelle forme attuali e inaugurata il 5 agosto, giorno della ricorrenza della citata Madonna. Anche ai nostri giorni, in quella giornata, si svolgono processioni che richiamano i fedeli lassù per le celebrazioni dei riti relativi.

Come arrivare : da Aosta, uscire al casello di Nus ed imboccare la strada regionale n° 36 per Saint Barthélemy: 16 km dopo Lignan.
Raggiunto il paese di Lignan, s’imbocca il sentiero,  ci si incamminiamo lungo la strada sterrata che conduce in un bosco di larici.
Lasciamo la strada sterrata e con una scorciatoia preferiamo il sentiero che diventa un po ripido e ben presto ci porta in una malga m. 2350″. Raggiunto il col du salve’ m. 2588 , possiam vedere a circa 45 minuti di cammino il rifugio e il santuario oratorio di Cuney, a  questo  punto imbocchiamo il sentiero n.1 dell’alta via della val d’aosta, attraversiamo il ruscello e un bivio ci indica quale percorso seguire: il sentiero alto con tratti attrezzati di catene o quello basso che passa sotto alcune balze rocciose e conduce nel vallone in cui sorge il rifugio. sopra si può notare la becca del merlo m. 3234 e la becca di fantaney m 2971.
Dopo un ultimo sforzo un tratto in salita ci porta ad un laghetto e subio dopo, eccoci al rifugio.
fonte: www.hikr.org

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *