Frana La Saxe,famiglie evacuate rincaseranno a novembre

Articolo di AostaOggi.it

Frana di La Saxe, molte famiglie evacuate potranno rincasare a inizio novembre

La ha reso noto il presidente della Regione. Intanto si attende da Anas una risposta per l’apertura notturna dello svincolo di Morgex

AOSTA. Dall’inizio di novembre gran parte delle famiglie evacuate da Courmayeur per consentire il disgaggio delle rocce instabili del Monte de la Saxe potranno tornare nelle proprie case. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Augusto Rollandin, rispondendo questa mattina ad una interpellanza di Alpe in Consiglio Valle.

«Salvo problemi legati alle condizioni meteo, ad inizio di novembre la maggior parte degli evacuati potrà far rientro nelle proprie abitazioni ed alla fine dello stesso mese l’intervento di messa in sicurezza sarà concluso» ha precisato Rollandin.

L’opera di disgaggio ha finora interessato centinaia di metri cubi di rocce situate tra i 1.500 ed i 1.725 metri di quota. «Gran parte dei massi si è fermato sulle cenge mentre alcuni sono stati bloccati dalle reti di protezione senza provocare danni». Alcune schegge sono finite sulla strada e sull’ex stabilimento Grivel.

In attesa che l’opera di messa in sicurezza sia conclusa, Augusto Rollandin ha reso noto che sono state inoltrate richieste alla società concessionaria Rav ed all’Anas per aprire lo svincolo autostradale di collegamento di Morgex anche durante le ore notturne, tra le 20 e le 7. «Ci sono problemi di sicurezza lungo la tratta – ha spiegato rispondendo ad una interrogazione del Partito Democratico – dovuti alla mancanza di illuminazione ed al fatto che lo stesso percorso non ha avuto alcun collaudo, né agibilità ai fini della sicurezza della circolazione autostradale. Abbiamo, quindi, sollecitato direttamente i vertici dell’Anas affinché ci sia una risposta tempestiva alla nostra richiesta in modo da risolvere rapidamente questa situazione».


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *