Una festa per i nuovi nati dal Comune il bonus bebè

CALALZO DI CADORE. La comunità di Calalzo festeggia i nuoviveduta calalzo nati. Ieri il municipio ha ospitato la cerimonia di consegna dei “bonus bebè” alle famiglie dei 15 bambini nati nel 2015. Un contributo ciascuno da 250 euro, assegnati dal Comune.  Ai nuovi nati sono stati consegnati anche libri adatti alla prima infanzia. Non è mancato l’intervento della psicologa Debora De Carlo, che ha sottolineato l’importanza della lettura sin dai primi anni di vita. Non a caso, a Calalzo continua a essere portato avanti il progetto “Nati per leggere”. «Con questa cerimonia, ogni anno, vogliamo mettere in primo piano il nostro impegno affinché i nuovi nati entrino a pieno titolo nella vita della comunità calaltina», sottolinea il sindaco di Calalzo, Luca De Carlo, «e vogliamo manifestare la nostra attenzione nei confronti dei più piccoli, nuovi cittadini di Calalzo, e delle loro famiglie. Un ulteriore tassello di un impegno che coinvolge le nuove generazioni dalla nascita fino alla giovinezza. Un esempio di welfare comunale, insieme agli altri contributi messi in campo». Anche con l’obiettivo di contrastare lo spopolamento dei piccoli comuni di montagna. «Nel 2015, nel nostro comune, ci sono stati oltre 30 decessi, a fronte di 17 nati (di cui 2 non più residenti a Calalzo, ndr)», precisa il primo cittadino, «un trend che non può essere sconfitto solo con il bonus bebè». (m.r.)

corrierealpi.gelocal.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *