Escursionista resta senza scarpe

Durante la salita sul Monte Torrone gli si erano staccate le suole degli scarponcini

MONTEMONACO – Brutta esperienza per un escursionista maceratese di 72 anni, impegnato in foto di ilmessaggero.itun’ascesa sul Monte Torrone nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini in comune di Montemonaco. Insieme ad un compagno si era recato in escursione sul Monte Torrone ma nel pomeriggio al 72enne, tra l’altro con qualche problema di salute, si sono staccate le suole delle scarpe rendendogli impossibile la discesa a valle.

Non essendoci copertura del segnale telefonico il compagno ha continuato la discesa per lanciare l’allarme mentre sul posto è rimasto l’uomo in compagnia di un altro escursionista incontrato occasionalmente e che ha prestato soccorso. Le operazioni di ricerca sono iniziate intorno alle 18.30 di ieri e terminate circa alle tre di stamattina con il coinvolgimento della pattuglia del Comando della stazione della Forestale di Montefortino, del Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico, dei vigili del fuoco e dei carabinieri.

Il 72enne è stato raggiunto nel corso della notte tra il Monte Torrone e il Monte Banditello a circa 2000 m. di quota da due elementi del Cnsas che gli hanno portato un paio di scarpe nuovo. Con le nuove calzature e aiutato dai soccorritori l’uomo, circa alle ore 3.00, ha raggiunto finalmente la località di Santa Maria in Pantano del comune di Montegallo da dove poi è stato accompagnato alla macchina che aveva lasciato prima di partire per l’escursione.

di www.ilmessaggero.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *