Ascensori in quota per abbattere le barriere

Marmolada, annunciata l’attivazione degli impianti alla penultima stazione della funivia

ROCCA PIETORE. Ascensori in Marmolada: sono quelli che Otis Italia ieri ha annunciato di aver attivato sul ghiacciaio della Marmolada, facilitando così l’accesso alla Regina delle Dolomiti, quella Marmolada che è tra i simboli delle montagne dichiarate patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

«Otis ha installato 3 nuovi impianti», sottolinea la multinazionale degli ascensori, «per l’abbattimento delle barriere architettoniche situati presso la penultima stazione della funivia del ghiacciaio a quota 3.000 metri, da dove si può ammirare un panorama mozzafiato che domina tutte le vette più belle delle Dolomiti».

«Nell’ambito della ristrutturazione della stazione Serauta», sottolinea l’azienda, «dove è stato rinnovato il ristorante, Otis ha installato un ascensore ad efficienza energetica Gen2 Flex».

Nel mondo sono stati installati 230.000 impianti di questo modello fino ad oggi, spiegano alla Otis, e questo lo rende il prodotto venduto più velocemente nella storia dell’azienda. Gli ascensori installati in Marmolada utilizzano una tecnologia a cinghia piatta che consente di ottenere un risparmio energetico superiore al 50% rispetto ai sistemi tradizionali.

«Otis è orgogliosa di questo progetto che ha contribuito a eliminare le barriere architettoniche e rendere più accessibile a tutti un Patrimonio dell’umanità», ha detto Antonio Oliva, direttore commerciale nuovi impianti Otis Italia. «I nostri tecnici hanno lavorato duramente per rispettare l’ambiente della Regina delle Dolomiti e portare a termine con successo questa installazione, unica nel suo genere».

di corrierealpi.gelocal.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *