Alpinista vola per venti metri dal Nuvolau: illeso

BELLUNO. Vola per venti metri dal Nuvolau, si fa male a una caviglia e ad una spalla. È andata decisamente bene ad un alpinista di Arezzo, che ieri si trovava in escursione sulla via Dallago, alla Gusela del Nuvolau. Al terzo tiro della via l’uomo, G.F, 59 anni di Arezzo, che era anche primo di cordata, è caduto, volando per circa venti metri.

A lanciare l’allarme sono stati prima alcuni escursionisti che si trovavano a passare sotto la parete, poi gli stessi compagni di cordata dell’aretino, che non sono stati coinvolti nell’incidente.

Il Suem ha inviato sul posto l’elicottero da Pieve di Cadore. Dopo aver individuato l’infortunato, il tecnico del Soccorso alpino di turno con l’equipaggio lo ha recuperato utilizzando un verricello di 25 metri.

Medicato, l’uomo è stato trasportato all’ospedale San Martino di Belluno con sospetti traumi alla caviglia e a una spalla. Qui è stato preso in carico dai sanitari per tutti gli accertamenti del caso.

Vigili del fuoco a Forni Avoltri. Cinque uomini del distaccamento di Santo Stefano di Cadore, con tre mezzi, sono andati ieri in supporto dei colleghi di Forni Avoltri, per aiutare a spegnere un incendio che si era sviluppato in una casa privata.

I vigili sono rimasti impegnati in provincia di Udine per circa tre ore e mezzo, e sono rientrati in sede quando l’incendio era ormai domato.

Incidenti sulle strade. In mattinata, invece, sono state le strade protagoniste in negativo. Oltre ai due incidenti di santa Giustina, di cui uno con conseguenze tragiche, un motociclista è stato soccorso dai volontari della croce bianca di Arabba dopo una caduta.

L’uomo, D.M., trent’anni, è scivolato in modo autonomo sull’asfalto vicino Digonera, in comune di Rocca Pietore. Soccorso dai volontari di Arabba, l’uomo è stato portato all’ospedale di Agordo con ferite di media gravità e dolore a una spalla.

Code ma niente ingorghi. Intenso il traffico sulle strade della provincia, soprattutto in direzione montagna, presa d’assalto ieri vista la bella giornata estiva. Molte le auto in colonna, soprattutto sull’Alemagna nei consueti punti eri della viabilità (come la zona del Quattro valli, a Longarone), ma il traffico era comunque scorrevole e non si sono formati “tappi”. (a.f.)

di corrierealpi.gelocal.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *