A piccoli passi verso l’attesa riapertura del Colle dell’Agnello

Ieri le ruspe della Provincia hanno liberato dalla neve i primi due chilometri dell’importante valico italo-francese

Le ruspe della Provincia hanno compiuto un altro importante passo verso la riapertura del Colle dell’Agnello che il consigliere provinciale della Lega Nord aveva data per certa “al 95% entro il prossimo 1 giugno”. Due chilometri dell’importante valico transfrontaliero sono stati infatti sgomberate, nel pomeriggio di ieri, dalla spessa coltre nevosa.

La strada è così percorribile sino alle prime baite dei pastori, poste a monte della dogana, in località Grange del Rio, nel comune di Pontechianale. Al confine, che si stima essere al momento coperto da almeno 3 metri di neve,  mancano però ancora 7 chilometri e per il rispetto dei tempi pronosticati da Anello saranno le condizioni meteo a giocare un ruolo fondamentale.

Nei giorni scorsi i carabinieri avrebbero elevato 3 verbali ad altrettanti automobilisti che non avevano rispettato il segnale di strada chiusa. Per evitare il ripetersi di episodi simili – con automobilisti che rimuovono il divieto a loro piacimento – la Provincia ha disposto il posizionamento, in mezzo alla carreggiata, di barriere new jersey in cemento.

Informazioni sulla percorribilità del Colle dell’Agnello si ottengono telefonando all’Ufficio Tecnico della Provincia: 0175.41936.

di www.targatocn.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *